Menu

Sistema Solare Animato

Pagina del Pianeta MARTE

Condividi la Pagina con chi vuoi


Share

PIANETI DEL NOSTRO SISTEMA SOLARE

PLUTONE, TERRA, VENERE,

NETTUNO, MERCURIO,

URANO, SOLE,

SATURNO

GIOVE

MARTE

LUNA

PAGINA DI MARTE

Composizione Atmosferica
Anidride carbonica (CO2) 95,32%
Azoto (N2) 2,7%
Argon (Ar) 1,6%
Ossigeno (O2) 0,13%
Monossido di carbonio (CO) 0,07%
Acqua (H2O) 0,03%
Monossido di azoto (NOx) 0,01%
Neon (Ne) tracce
Kripton (Kr) tracce
Xeno (Xe) tracce
Ozono (O3) tracce
Metano (CH4) tracce

Marte (1,6 UA) è più piccolo della Terra e di Venere (0,107 masse terrestri). Possiede un'atmosfera tenue, composta principalmente da anidride carbonica. La sua superficie, costellata di vulcani, come il grande Olympus Mons, e da rift valley, come la Valles Marineris, mostra attività geologica che ha persistito fino a tempi relativamente recenti. Il suo colore rosso deriva dalla presenza della ruggine del suolo, ricco di ferro. Marte ha due piccoli satelliti naturali (Deimos e Phobos), che si pensa siano asteroidi catturati dal suo campo gravitazionale.[19]
Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole e l'ultimo dei pianeti di tipo terrestre dopo Mercurio, Venere e la Terra. Viene chiamato il Pianeta rosso a causa del suo colore caratteristico dovuto alle grandi quantità di ossido di ferro che lo ricoprono.

VIVIAMO IN UN MONDO BELLISSIMO

MARTE

pianeta Marte

Pur presentando un'atmosfera molto rarefatta e temperature medie superficiali piuttosto basse (tra -140 °C e 20 °C), il pianeta è il più simile alla Terra tra quelli del sistema solare. Nonostante le sue dimensioni siano intermedie fra quelle del nostro pianeta e della Luna (il raggio equatoriale è di 3397 km, circa la metà di quello della Terra e la massa poco più di un decimo), presenta inclinazione dell'asse di rotazione e durata del giorno simili a quelle terrestri. Inoltre, la sua superficie presenta formazioni vulcaniche, valli, calotte polari e deserti sabbiosi, oltre a formazioni geologiche che suggeriscono la presenza, in un lontano passato, di un'idrosfera. Tuttavia, la superficie del pianeta appare fortemente craterizzata a causa della quasi totale assenza di agenti erosivi (soprattutto attività geologica, atmosferica e idrosferica) in grado di modellare le strutture tettoniche. Infine, la bassissima densità dell'atmosfera non è in grado di consumare buona parte delle meteoriti, che quindi raggiungono il suolo con maggior frequenza che non sulla Terra.

Fra le formazioni geologiche più notevoli di Marte si segnalano il Monte Olimpo, il vulcano più grande del sistema solare (alto 27 km), e le Valles Marineris, un lungo canyon più esteso di quelli terrestri. Nel giugno 2008 la rivista Nature ha esposto le prove di un enorme cratere sull'emisfero boreale circa quattro volte più grande del cratere chiamato il Bacino Polo Sud-Aitken.

All'osservazione, Marte presenta delle variazioni di colore, imputate inizialmente alla presenza di vegetazione stagionale, che al variare dei periodi dell'anno cambiava di colore. Tuttavia, le osservazioni spettroscopiche dell'atmosfera avevano da tempo fatto abbandonare l'ipotesi che vi potessero essere mari, canali e fiumi oppure un'atmosfera sufficientemente densa. Il colpo di grazia a questa ipotesi fu dato dalla missione Mariner 4 che nel 1965 mostrò un pianeta desertico e arido caratterizzato da periodiche ma particolarmente violente tempeste di sabbia. La speranza che Marte possa accogliere la vita è tuttavia stata ripresa in considerazione da quando il modulo Phoenix Mars Lander ha scoperto acqua sotto forma di ghiaccio, il 31 luglio 2008. Attualmente sono tre i satelliti artificiali funzionanti che orbitano attorno a Marte: il Mars Odyssey, il Mars Express e il Mars Reconnaissance Orbiter. Il modulo Phoenix ha recentemente concluso la sua missione di studio della geologia marziana e ha fornito le prove dell'esistenza di acqua allo stato liquido in passato su ampie zone della superficie. Inoltre ha suggerito che sulla superficie possano essersi verificati nell'ultimo decennio dei flussi d'acqua simili a geyser. Osservazioni da parte del Mars Global Surveyor manifestano una contrazione della calotta di ghiaccio al polo sud.

Attorno a Marte orbitano due satelliti naturali, Fobos e Deimos, di piccole dimensioni e dalla forma irregolare, probabilmente due asteroidi catturati dal suo campo gravitazionale. Marte ha anche alcuni asteroidi troiani, tra cui 5261 Eureka.
A occhio nudo Marte solitamente appare di un marcato colore giallo, arancione o rossastro e per luminosità è il più variabile tra tutti i pianeti visibile dalla Terra nel corso della sua orbita. La sua magnitudine apparente infatti passa da +1,8 alla congiunzione fino a -2,9 all'opposizione perielica (fenomeno che si verifica ogni due anni circa e quindi rende il pianeta difficile da osservare). A causa dell'eccentricità orbitale la sua distanza relativa varia a ogni opposizione determinando piccole e grandi opposizioni, con un diametro apparente da 3,5 a 25,1 secondi d'arco.

Moto retrogrado apparente di Marte nel 2003 visto dalla Terra.
Il punto in cui Marte si trova in direzione opposta dalla Terra rispetto al Sole (180°) e quindi è visibile da noi per tutta la notte è definito opposizione, il periodo che intercorre tra due opposizioni detto periodo sinodico è di 780 giorni. All'opposizione, mediamente, Marte dista dalla Terra 78,39 × 106 km (questo valore potendo variare di oltre venti milioni di chilometri per difetto o per eccesso, a seconda che si tratti di grande o di piccola opposizione), presenta un diametro apparente di 17,9 secondi d'arco e una magnitudine apparente di -2,0. A causa dell'eccentricità delle due orbite i momenti di opposizione possono variare anche di 8,5 giorni e la distanza tra i pianeti può passare da un minimo di 55,7 × 106 km a un massimo di 401,3 × 106 km.[8] L'avvicinarsi di Marte all'opposizione comporta l'inizio di un periodo di moto retrogrado, durante il quale, se ci si riferisce alla volta celeste, il pianeta appare in moto nel verso opposto all'ordinario (quindi da est verso ovest anziché da ovest verso est) con la sua orbita che sembra formare un 'cappio' (in inglese "loop").

Il 27 agosto 2003 alle 9:51:13 UT Marte si è trovato vicino alla Terra come mai in quasi 60 000 anni: 55 758 006 km (pari a 0,372 719 UA). Ciò è stato possibile perché Marte si trovava a un giorno dall'opposizione e circa a tre giorni dal suo perielio, cosa che lo rese particolarmente visibile dalla Terra. Tuttavia questo avvicinamento è solo di poco inferiore ad altri. Ad esempio il 22 agosto 1924 la distanza minima fu di 0,372 846 UA e si prevede che il 24 agosto 2208 sarà di 0,372 79 UA. Il massimo avvicinamento di questo millennio avverrà invece l'8 settembre 2729 quando Marte si troverà a 0,372 004 UA dalla Terra.

In media un'onda elettromagnetica impiega dunque circa tre minuti per arrivare dalla Terra a Marte o viceversa.

Il sottile strato atmosferico di Marte è visibile sull'orizzonte.
La magnetosfera di Marte è assente a livello globale e, in seguito alle rilevazioni del magnetometro MAG/ER del Mars Global Surveyor e considerando che è stata constatata l'assenza di magnetismo sopra i crateri Argyre e Hellas Planitia, si presume sia scomparsa da circa 4 miliardi di anni e quindi i venti solari colpiscono direttamente la sua ionosfera. Questo mantiene l'atmosfera del pianeta piuttosto sottile per via della continua asportazione di atomi dalla parte più esterna della stessa. A riprova di questo fatto sia il Mars Global Surveyor che il Mars Express hanno individuato queste particelle atmosferiche ionizzate allontanarsi dietro il pianeta.

La pressione atmosferica media è di 700 Pa ma varia da un minimo di 30 Pa sull'Olympus Mons a oltre 1 155 Pa nella depressione di Hellas Planitia. Per un paragone Marte ha una pressione atmosferica che è meno dell'1% rispetto a quella della Terra.

L'atmosfera marziana si compone principalmente di anidride carbonica (95%), azoto (2,7%), argon (1,6%), vapore acqueo, ossigeno e monossido di carbonio.

Tracce di metano rilasciate nell'atmosfera durante l'estate dell'emisfero nord
È stato definitivamente provato che è presente anche metano nell'atmosfera marziana e in certe zone anche in grandi quantità; la concentrazione media si aggirerebbe comunque sulle 10 ppb per unità di volume. Dato che il metano è un gas instabile che viene scomposto dalla radiazione ultravioletta solitamente in un periodo di 340 anni nelle condizioni atmosferiche marziane, la sua presenza indica l'esistenza di una fonte relativamente recente del gas. Tra le possibili cause troviamo attività vulcanica, l'impatto di una cometa e la presenza di forme di vita microbiche generanti metano. Un'altra possibile causa potrebbe essere un processo non biologico dovuto alle proprietà della serpentinite di interagire con acqua, anidride carbonica e l'olivina, un minerale comune sul suolo di Marte.

Durante l'inverno l'abbassamento della temperatura provoca la condensa del 25-30% dell'atmosfera che forma spessi strati di ghiaccio d'acqua o di anidride carbonica solida (ghiaccio secco). Con l'estate il ghiaccio sublima causando grandi sbalzi di pressione e conseguenti tempeste con venti che raggiungono i 400 km/h. Questi fenomeni stagionali trasportano grandi quantità di polveri e vapore d'acqua che generano grandi cirri.

Immagine ripresa dal telescopio spaziale Hubble il 28 ottobre 2005 che mostra una vasta tempesta di sabbia in prossimità dell'equatore del pianeta.
Tra tutti i pianeti del sistema solare Marte è quello con il clima più simile a quello terrestre per via dell'inclinazione del suo asse di rotazione. Le stagioni tuttavia durano circa il doppio dato che la distanza dal Sole lo porta ad avere una rivoluzione di poco meno di 2 anni. Le temperature variano dai -140 °C degli inverni polari a 20 °C dell'estate. La forte escursione termica è dovuta anche al fatto che Marte ha un'atmosfera sottile (e quindi una bassa pressione atmosferica) e una bassa capacità di trattenere il calore del suolo.

Una differenza interessante rispetto al clima terrestre è dovuta alla sua orbita molto eccentrica. Infatti Marte è prossimo al periastro quando è estate nell'emisfero meridionale (e l'inverno in quello settentrionale) e vicino all'afastro nella situazione opposta. La conseguenza è un clima con una maggiore escursione termica nell'emisfero sud rispetto a quello nord che è costantemente più freddo. Infatti le temperature estive dell'emisfero meridionale possono essere fino a 30 °C più calde di quelle di un'equivalente estate in quello nord.

Rilevanti sono anche le tempeste di sabbia che possono estendersi su una piccola zona così come sull'intero pianeta. Solitamente si verificano quando Marte si trova prossimo al Sole ed è stato dimostrato che aumentano la temperatura atmosferica del pianeta, per una sorta di effetto serra.

Entrambe le calotte polari sono composte principalmente da ghiaccio ricoperto da uno strato di circa un metro di anidride carbonica solida (ghiaccio secco) al polo nord, mentre lo stesso strato raggiunge gli otto metri in quello sud, la sovrapposizione del ghiaccio secco sopra a quello d'acqua è dovuto al fatto che il primo condensa a temperature molto più basse e quindi successivamente a quello d'acqua in epoca di raffreddamento. Entrambi i poli presentano dei disegni a spirale causati dall'interazione tra il calore solare disomogeneo e la sublimazione e condensazione del ghiaccio. Le loro dimensioni variano inoltre a seconda della stagione.

I segni Cardinali sono quelli dei nati all’inizio delle stagioni:


Ariete (primavera)
Cancro (estate)
Bilancia (autunno)
Capricorno (inverno)

I segni Fissi sono quelli dei nati nel momento centrale e culminante delle stagioni:


Toro (primavera)
Leone (estate)
Scorpione (autunno)
Acquario (inverno)

I segni Mobili sono quelli dei nati alla fine delle stagioni:


Gemelli (primavera)
Vergine (estate)
Sagittario (autunno)
Pesci (inverno).

ESTATE

ESTATE

Foto dell' Estate

Foto della Primavera

PRIMAVERA

PRIMAVERA

INVERNO

INVERNO

Foto dell' Inverno

Foto dell' Autunno

AUTUNNO

AUTUNNO

ECCO I 4 ELEMENTI DELLA NATURA
FUOCO
ACQUA
TERRA
ARIA

Pagina dei 4 Elementi terra aria acqua fuoco

ESISTE IL PICCOLO POPOLO E SONO GLI SPIRITI GUIDA NEI GIOCHI DI CARTE E GOVERNANO I 4 ELEMENTI Piccolo Popolo : draghi fate gnomi sirene

Piccolo Popolo : draghi fate gnomi sirene

IMAGO

le carte parlanti sono un mazzo di carte che rispondono ad ogni quesito , ottimo come gioco ludico in famiglia con i propri figli , si puo' giocare con amici e parenti , sono immagini attuali nell'iconografia e smplici nell'interpretazione , ottimo come regalo di compleanno e per qualsiasi occasione , da collezionare .

Usa la Nostra App Le Imago per Cellulari

foto creata da maurizio

<Disegni delle IMAGO che si Alternano

CONOSCI BENE TE STESSO PER COMUNICARE CON GLI ALTRI INDIVIDUI

MUNDIMAGO TI RIVELA IL SIGNIFICATO DEL TUO GIORNO DI COMPLEANNO

ZODIACO ED I COLORI

COLORI

Disegno dello Zodiaco e Colori

GIORNO DI NASCITA

NUMERI

Statua di Androgino in piedi Incapucciato che tiene in Mano il Libro delle Imago

SCOPRI CHE ALBERO SEI

ALBERI

Albero con Radici, Rami arricciati, Foglie e Fiori il tutto Color Arcobaleno

PAGINA DELLE COSTELLAZIONI
del nostro sistema solare

COSTELLAZIONI

Disegni delle Costellazioni che si Alternano

PAGINA DEI

TAROCCHI

Disegni deii Tarocchi Tradizinali che si Alternano

PAGINA DELLE

IMAGO

Disegni delle IMAGO che si Alternano

PAGINA DELL'ARTE E DELLA TEORIA DEI COLORI

ARTE

ARTE E TEORIA DEI COLORI

CHIARO SCURO

COLORE E LUCE

COLORI PRIMARI

CONTRASTO CROMATICO

COLORI CALDI/FREDDI

TEORIA DI GOETHE

Triangolo all'interno del Cerchio con Scala dei Colori e Quadri che si Alternano

PORTALE PER IL LAVORO CREATIVO

ABBIAMO PREPARATO UN PORTALE NEL QUALE PUOI CREARE IL TUO PROFILO SCRIVENDO I TUOI DATI CURRICULUM E VOLENDO ANCHE UN VIDEO

PORTALE

Manichini Seduti su Trave Sospesa a 300 Metri di Altezza, in Pausa Pranzo

ECCO UN PORTALE PER IL LAVORO CREATIVO

PUOI INSERIRE IL TUO PROFILO

DESCRIVENDO LE TUE CAPACITA'

CON FOTO E VIDEO

PROFILO

PREVISIONI PER GLI ANNI 2016 E 2017

Scritta Modello Calendario 2016

PREVISIONI PER IL 2016

Scritta Modello Calendario 2017

PREVISIONI PER IL 2017

LEGGI LE CARTE IMAGO DAL NOSTRO SITO

app per cellulari

DAL TELEFONO - APP

Tablet in Mano che usa la Nostra APP : LE IMAGO

DAL TABLET - PER TABLET

Computer che Usa la nostra app : LE IMAGO

DAL PC - PER PC

Questi sono alcuni dei Nostri Gadget, Ottimi come Regalo per ogni Occasione SCEGLI

Segni dello Zodiaco: Manifesto disegnato da Maurizio Cipiri

SCEGLI IL MANIFESTO

Scrigno Magico con Carte e Libricino Ottimo come Regalo

SCEGLI IL COFANETTO

Magliette con il Logo oppure i Disegni delle IMAGO

SCEGLI LA MAGLIETTA PERSONALIZZATA

Creo il Tuo Sito
100 EURO a PAGINA

Sito cipiri punto com

contattami e sei ON LINE

Sono Web Designer, Web Master e Blogger , posso creare le vostre pagine internet leggere e responsive , per ogni vostra esigenza disegno loghi e marchi dal biglietto da visita alla insegna luminosa , realizzo banner e clip animate per pubblicizzare il vostro sito , consiglio un blog ed un video per fidelizzare i vostri clienti , volendo anche una Pagina Facebook

PAGINA
della
ASSOCIAZIONE
MUNDIMAGO

Girandola Multicolori che gira

PAGINA
per EFFETTUARE
una DONAZIONE
e Visionare
i nostri GADGET
DONA-GADGET

Dona con la tua Carta , grazie

Magia Ottica

Guarda il punto sul naso della foto per 15 secondi, poi osserva lo spazio bianco, se funziona condividi con chi vuoi TU ,
Grazie.

Bookmark and Share 

MAPPA DEL SITO

Per contatto con il nostro
WEB MASTER

cerca mundimago con google , yahoo , mozilla firefox

Politica dei
COOKIE
Privacy Policy