Menu

leggi le Carte Imago

Pagina delle Carte IMAGO

Condividi la Pagina con chi vuoi


Share

PRENOTA una LETTURA delle IMAGO

leggi le Carte Imago

IMAGO : Lame o Cause
Termine introdotto da C.G. Jung (1875-1961), con riferimento a un’Imago ‘materna’, ‘paterna’, ‘fraterna’ e divenuto di uso comune in psicanalisi. Caratterizzata come ‘rappresentazione o immagine inconscia’, l’Imago è piuttosto uno schema immaginario, un prototipo inconscio che orienta in maniera specifica il modo in cui il soggetto percepisce l’altro, ne orienta cioè le proiezioni. Formatasi sulla base delle prime relazioni del bambino con l’ambiente familiare, l’Imago non va peraltro considerata come correlato di figure reali, ma presenta carattere fantasmatico; così a un’Imago genitoriale minacciosa e terribile possono corrispondere genitori reali estremamente miti.

L'immagine interna

Come si è visto, soprattutto agli inizi, l'obiettivo principale di Freud era quello di condurre i pazienti a rievocare i ricordi rimossi,
così da poterne eliminare gli effetti patogeni.
Ma molto presto Freud aveva cominciato a rendersi conto di un fenomeno che spesso si verificava nel corso delle sedute condotte secondo il metodo delle libere associazioni: mentre era impegnato nell'analisi delle esperienze passate, dei ricordi rimossi e delle resistenze, i pazienti perdevano spesso ogni interesse per il passato per rivolgerlo alla sua stessa persona — nel momento presente quindi — e tendevano a manifestargli determinati sentimenti e a comportarsi con lui come se si trattasse di qualcun altro. Era entrato in gioco il transfert: "Ad esempio: l'analizzato non dice di ricordare d'esser stato caparbio e diffidente verso l'autorità dei genitori, ma si comporta in questo stesso modo verso il medico. Non ricorda d'essere rimasto privo di consiglio e di aiuto nella sua esplorazione sessuale infantile, ma porta un mucchio di sogni e di associazioni confuse, si lagna che nulla gli riesce e dichiara che è un suo destino non portare mai a termine ciò che intraprende. Non ricorda d'essersi profondamente vergognato di determinate pratiche sessuaii e di aver temuto che esse venissero scoperte, ma mostra ora di vergognarsi del trattamento che ha intrapreso e cerca di tenerlo celato a tutti; e così di seguito"
(Freud, 1914).

PAGINA
FORTUNA


Carta delle IMAGO : Fortuna

PAGINA
RICOMPENSA


Carta delle IMAGO : Ricompensa

PAGINA
CAMBIA


Carta delle IMAGO : Cambia

PAGINA
FELICITA'


Carta delle IMAGO : Felicita

PAGINA
INGANNO


Carta delle IMAGO : Inganno

PAGINA
NATURA


Carta delle IMAGO : Natura


Possiamo dire che l'analizzato non ricorda assolutamente nulla degli elementi che ha dimenticato o rimosso, e che egli piuttosto li mette in atto. Egli riproduce quegli elementi non sotto forma di ricordi, ma sotto forma di azioni; li ripete, ovviamente senza rendersene conto" (Freud, 1914).
In queste citazioni si possono osservare due degli aspetti fondamentali del transfert:
1) la ripetizione del passato nel presente (questa "coazione a ripetere" è "il suo modo [del paziente] di ricordare")
2) il trasferimento sull'analista di una figura interna, proveniente dal mondo interno del paziente. Per quanto riguarda il primo aspetto —la ripetizione delle esperienze infantili, degli atteggiamenti verso i genitori nel passato, ecc. — tale ripetizione non deve essere intesa in senso realistico come riproduzione di relazioni effettive: il transfer: consiste nella riattivazione delle immagini e delle rappresentazioni di tali esperienze, cioè dei modi fantastici in cui esse sono state vissute emozionalmente dal soggetto; non si tratta quindi di ripetizioni letterali, ma di equivalenti simbolici e deformati di tali vissuti.
Quanto al secondo aspetto, strettamente legato al primo, Freud afferma che, quando un investimento libidico infantile è rimasto "parzialmente insoddisfatto", il soggetto "è costretto ad avvicinarsi con rappresentazioni libidiche anticipatorie ad ogni nuova persona che incontra. È' dunque normalissimo e comprensibile che l'investimento libidico, parzialmente insoddisfatto, tenuto in serbo con grande aspettativa dall'individuo, si rivolga anche alla persona del medico. In conformità con le nostre premesse, questo investimento si atterrà a certi modelli, procederà da uno dei clichés esistenti nella persona interessata, oppure, in altri termini, inserirà il medico in una delle 'serie' psichiche che il paziente ha formato fino a quel momento" (Freud, 1912). Queste "serie" possono essere fondamentalmente "l'imago materna", "l'imago paterna", "l'imago fraterna". Per chiarire questo aspetto, occorre specificare che questa "imago" (o immagine o oggetto interno), che viene trasferita sull'analista, non rispecchia le caratteristiche reali ad esempio dei genitori, bensì riflette il modo in cui tali figure sono state internamente percepite, vissute, desiderate, temute nell'infanzia. Il soggetto, infatti, ha costruito, nel corso del suo sviluppo a partire dall'infanzia dei modelli (nella sua mente), delle relazioni intrattenute con le persone affettivamente più importanti, in particolare con i genitori. Tali figure, cioè, in origine sono state introiettate, ma contemporaneamente sono state distorte dalla proiezione degli impulsi del soggetto (specie quelli aggressivi). In effetti, quanto più patologiche sono le caratteristiche di un individuo, tanto più lontane dalle figure reali esterne risultano le sue figure interne. Ad esempio il Super-io, in un bambino, non rispecchia i genitori come tali, ma piuttosto le figure dei genitori deformate dalle proiezioni; basta pensare alle caratteristiche rigide, severe, crudeli, del Super-io (genitori interni) di certi bambini i cui genitori peraltro sono piuttosto liberali e permissivi.
In questo modo, soprattutto in caso di nevrosi, quando il bambino o l'adulto incontrano una persona, quest'ultima, invece di essere percepita nei suoi caratteri reali, viene interpretata attraverso il "filtro" dell'immagine interna. Nei suo inconscio il soggetto eguaglia la persona esterna con una delle figure fantastiche presenti nella sua mente: cosi facendo egli reagisce a quella persona in modo inadeguato, come se questa rappresentasse un genitore o un fratello, "cattivo" o "buono". E ciò avviene a priori, prima ancora di verificare e gli effettivi comportamenti di tale persona, poiché le figure interne, come una sorta di prestampo, vengono inconsciamente proiettate su di essa.

PAGINA
ROVINA


Carta delle IMAGO : Rovina

PAGINA
CAUSALITA'


Carta delle IMAGO : Causalita

PAGINA
SACRIFICIO


Carta delle IMAGO : Sacrificio

PAGINA
VOLONTA'


Carta delle IMAGO : Volonta

PAGINA
INIZIATIVA


Carta delle IMAGO : Iniziativa

PAGINA
PASSATO


Carta delle IMAGO : Passato

Inoltre, poiché nel transfert, come nel sogno, vige il tempo dell'inconscio,
 il transfert ha il carattere della atemporalità: di conseguenza tratta il passato come se fosse una esperienza attuale, vigente nel momento immediato.
In sintesi, poiché le relazioni oggettuali dell'individuo hanno avuto una lunga storia nella quale le figure dei genitori sono state sia introiettate che distorte, sono le figure fantasmatiche risultanti, appartenenti al mondo interno e al passato,
che vengono proiettate sull'analista, e che quindi formano la base del transfert.
Ora, tornando per un momento indietro, si ricorderà che inizialmente Freud attribuiva all'analisi il compito di rievocare i ricordi rimossi, di "riempire le lacune della memoria"; se dunque il transfert, che si incontrava nella cura, consisteva nella ripetizione del passato anziché nel ricordare il passato, si può comprendere perché agli inizi egli lo considerasse uno dei principali ostacoli alla terapia: esso veniva ritenuto come una delle manifestazioni della resistenza alla analisi, in quanto appunto si opponeva alla rievocazione del rimosso infantile.
Tuttavia non era questo l'unico modo in cui Freud considerava il transfert; contemporaneamente egli andava sviluppando un altro punto di vista: infatti, "essendo sia per il soggetto che per l'analista un modo privilegiato di cogliere 'a caldo' e in statu nascendi gli elementi del conflitto infantile, il transfert [cominciò ad essere considerato] il terreno in cui viene vissuta nel presente la problematica personale del paziente o in cui [egli] si trova posto di fronte alla esistenza, alla permanenza, alla forza dei suoi desideri e dei suoi fantasmi inconsci" (Laplanche, Pontalis, 1973). Freud si convinse sempre di più che è proprio "su questo terreno [ il terreno del transfert ] che deve essere vinta la battaglia.
ECCO LO SCOPO PER CUI SONO NATE LE CARTE IMAGO

PAGINA
FORZA


Carta delle IMAGO : Forza

PAGINA
PRUDENZA


Carta delle IMAGO : Prudenza

PAGINA
EQUITA'


Carta delle IMAGO : Equita

PAGINA
TRIONFO


Carta delle IMAGO : Trionfo

PAGINA
PROVA


Carta delle IMAGO : Prova

PAGINA
ISPIRA


Carta delle IMAGO : Ispira


UN GIOCO  DI CARTE ANTICO COME  L'UOMO
ATTUALE NELL' ICONOGRAFIA , MA SEMPLICE NELLA INTERPRETAZIONE
NON DEVI ESSERE UN MAGO O UNA STREGA PER GIOCARE CON LE IMAGO
DOPO AVERLE BEN MISCHIATE GIRANE TRE PER SVELARE
PASSATO - PRESENTE - FUTURO
ED IN BASE ALLA LEGGE DELLA CASUALITA'
AVRAI UN ALTRO PUNTO DI VISTA
PER AFFRONTARE LE CAUSE DELLA VITA .

PAGINA
REALIZZA


Carta delle IMAGO : Realizza

PAGINA
AZIONE


Carta delle IMAGO : Azione

PAGINA
SCIENZA


Carta delle IMAGO : Scienza


AVRETE SICURAMENTE NOTATO
CHE MANCA LA CARTA
NUMERO 0 TITOLATA
 MATTO
NEI TAROCCHI TRADIZIONALI
MARAMEO
NELLE CARTE IMAGO
LE TROVATE IN QUESTA PAGINA
MATTO MARAMEO

Creo il Tuo Sito
100 EURO a PAGINA

Sito cipiri punto com

contattami e sei ON LINE

Sono Web Designer, Web Master e Blogger , posso creare le vostre pagine internet leggere e responsive , per ogni vostra esigenza disegno loghi e marchi dal biglietto da visita alla insegna luminosa , realizzo banner e clip animate per pubblicizzare il vostro sito , consiglio un blog ed un video per fidelizzare i vostri clienti , volendo anche una Pagina Facebook

PAGINA
della
ASSOCIAZIONE
MUNDIMAGO

Girandola Multicolori che gira

PAGINA
per EFFETTUARE
una DONAZIONE
e Visionare
i nostri GADGET
DONA-GADGET

Dona con la tua Carta , grazie

Magia Ottica

Guarda il punto sul naso della foto per 15 secondi, poi osserva lo spazio bianco, se funziona condividi con chi vuoi TU ,
Grazie.

Bookmark and Share 

MAPPA DEL SITO

Per contatto con il nostro
WEB MASTER

cerca mundimago con google , yahoo , mozilla firefox

Politica dei
COOKIE
Privacy Policy